In Sardegna

"No agli abbracci con amici, state sempre a distanza": i consigli della docente di Igiene

CAGLIARI. Oggi si torna ufficialmente in “libertà”. Ma quali sono le regole per ricominciare in sicurezza con il coronavirus? Si riparte con le aperture di negozi, bar, parrucchieri e si possono finalmente incontrare anche gli amici. La regola numero uno della fine del lockdown è “non abbassare la guardia”.  Lo afferma la professoressa Sofia Cosentino, docente di Igiene dell’Università di Cagliari, che spiega in che modo è meglio comportarsi per evitare i contagi e convivere quotidianamente con il coronavirus. 

Anche se in Sardegna si registrano indici di contagio sempre più bassi, il virus è ancora in circolazione, per questo, ora più che mai è indispensabile fare molta attenzione. I fondamentali ormai li conosciamo tutti: utilizzo della mascherina, distanza di sicurezza di un metro, lavaggio delle mani con acqua e sapone per un minuto. 

“Quando si incontrano gli amici, dovremmo comportarci come se fossimo positivi”, spiega la professoressa Cosentino. “C’è sempre l’incognita di non sapere se uno è positivo o meno. Evitare gli abbracci, stare a distanza anche con gli amici”, continua. “Bisogna avere sempre un certo controllo per evitare di tornare indietro. Perché farlo in questa situazione sarebbe devastante da tutti i punti di vista, da quello economico a quello psicologico”, conclude l’esperta.