In Sardegna

No ai domiciliari, Battisti resta in carcere: la decisione dei giudici di Cagliari

Cesare-Battisti

CAGLIARI. Il terrorista Cesare Battisti resta in carcere, niente domiciliari.  A negarli sono stati i magistrati di sorveglianza di Cagliari, che hanno respinto l’istanza presentata il 10 maggio in cui Battisti, tramite il suo avvocato Davide Steccanella, chiedeva di lasciare il carcere perché affetto da un’epatite B. La Direzione delle Carceri ha trovato una soluzione interna alla prigione e quindi Battisti non fruirà di alcuna misura alternativa. 

Battisti è rinchiuso a Massama, il carcere di Oristano, o dal gennaio del 2019 quando è stato arrestato in Bolivia dopo 40 anni di latitanza.  Aveva chiesto di poter scontare gli arresti domiciliari nel Lazio dove vivono alcuni suoi parenti, ma le toghe di sorveglianza gli hanno detto di no.