Comuni

A Quartu 30 ragazzi da sei Paesi per il progetto All about You

All-About-You-in-Sala-Consiliare

QUARTU. Trenta giovani stranieri tra i 18 e i 25 anni, provenienti da sei Paesi europei (Italia, Cipro, Spagna, Francia, Polonia e Nord Macedonia), riuniti nella sala consiliare del Comune di Quartu per l'avvio del progetto "All about You", realizzato nell'ambito del programma Erasmus +. 

 

La settimana all'insegna del dialogo interculturale è stata inaugurata ieri con un incontro  aperto dai saluti  con il sindaco Stefano Delunas, la vicesindaca Elisabetta Cossu, le assessore alla Cultura Lucia Baire e ai Servizi Sociali Martina Cambarau. Per la Città Metropolitana i delegati alle Politiche Sociali Marcella Marini e alla Cultura Davide Galantuomo, la Garante per l'Infanzia e l’Adolescenza Donatella Olla, il direttore generale della Città Metropolitana Stefano Mameli; ha partecipato inoltre il Commissario Capo Zelica Vincenza Ferrauto, Vice Dirigente della Divisione Anticrimine, intervenuta in rappresentanza della Questura di Cagliari e portando quindi anche i saluti del Questore Pierluigi D’Angelo.

È stata una serata di conoscenza e di festa, durante i quali i ragazzi hanno avuto modo di presentarsi ed esporre le peculiarità del proprio Paese. Ogni gruppo ha  raccontato in breve storia, tradizioni e anche attualità del proprio Paese, alternando quindi momenti di approfondimento politico ad altri più ‘leggeri’. La serata è poi proseguita con il laboratorio sull’abito tradizionale sardo, e ovviamente quartese, grazie alla partecipazione dell’associazione Città di Quartu 1928, che con Margherita Puddu è entrata nei dettagli dei vestiti da donna e da uomo, indossati per l’occasione da due giovani quartesi.

La serata si è poi conclusa con il coinvolgimento di tutti i ragazzi che partecipano al progetto in un ballo di gruppo sulle note dei canti tradizionali sardi. I ragazzi hanno imparato velocemente i passi de ‘su ballu tundu’ e hanno danzato mano nella mano regalando subito una bella immagine di condivisione e fratellanza, che sono poi anche lo spirito e l’obiettivo dell’iniziativa. Infine il brindisi finale è stato accompagnato dalla torta e da un assaggio dei cibi di tutte le nazionalità presenti.

È un piacere e un onore accogliere in città questi giovani di culture diverse - spiega il sindaco Stefano Delunas -. Quartu è una città ospitale, come dimostra ogni anno anche l’ormai storica manifestazione di Sciampitta, ed è bello e coinvolgente continuare a promuovere eventi come questo, che rappresentano un momento di crescita per la cultura e per la fratellanza dei popoli. È un bel messaggio di pace, ma è anche un’occasione per far conoscere sempre di più le bellezze della nostra città: storico, culturali, ambientali ed enogastronomiche. L’auspicio è che questi ragazzi possano fare amicizia tra loro e, perché no, ritrovarsi qui in futuro, contribuendo così anche alla crescita turistica di Quartu”.

Copyright © 2018 YouTG.NET. Tutti i diritti riservati.