Comuni

Duemila ragazzi a Carbonia per l'appuntamento cittadino con Tuttestorie

Tuttestorie-carbonia

CARBONIA. Promozione della lettura, incontri con autori prestigiosi, mostre, laboratori, performance di artisti circensi, animazione e tanto divertimento. Sono state queste le principali cifre caratteristiche del Festival di Letteratura per ragazzi “Tuttestorie”, intitolato “TERRATERRA. Racconti, visioni e libri di sopra e di sotto” e giunto alla sua 14^ edizione. L’evento, curato dallo SBIS (Sistema Bibliotecario Interurbano del Sulcis) e sostenuto economicamente dal Comune di Carbonia, è stato un successo con la presenza e partecipazione, nella Biblioteca Comunale di viale Arsia, di circa 120 classi, per un totale di 2000 alunni – accompagnati dai rispettivi docenti – provenienti da istituti di vario ordine e grado di Carbonia, Cortoghiana, Is Gannaus, Is Meis, Serbariu, Carloforte, Giba, Masainas, Nuxis, Paringianu, Perdaxius, Portoscuso, San Giovanni Suergiu, Santadi, Sant’Anna Arresi, Sant’Antioco, Teulada, Terresoli, Tratalias, Villamassargia e Villaperuccio.

Alla giornata di chiusura i ragazzi sono stati salutati dal Sindaco Paola Massidda, che “ha ringraziato il personale dello SBIS per l’ottimo lavoro effettuato e ha espresso la sua soddisfazione nel vedere presenti in Biblioteca centinaia di giovani studenti festanti, attratti dalla possibilità di incontrare scrittori che rappresentano dei punti di riferimento nella letteratura per ragazzi come Isabella Labate e Paolo Cesari, Marino Neri, Carlo Carzan, Federico Appel, Francesco Carofiglio, Nicola Cinquetti, Beniamino Sidoti e Davide Morosinotto”.

Come ha precisato l’assessore alla Cultura Sabrina Sabiu, “il successo della manifestazione è il risultato della proficua collaborazione tra scuole e biblioteche del territorio e della sinergia tra istituzioni, Servizi bibliotecari, audiovisivi, documentari e museali, Centro Servizi Culturali della Società Umanitaria, scuole, librerie e altri partner territoriali”.

Copyright © 2018 YouTG.NET. Tutti i diritti riservati.