Storie

Birra e mascherine in dono per i medici di Cagliari: l'iniziativa dell'azienda artigianale

bIRRA-E-MASCHERINA-OK

CAGLIARI. "Una mascherina per darvi più forza, una birra per darvi un abbraccio". È questo lo slogan dell'iniziativa Together against covid-19 della Brew Bay beer, azienda produttrice di birra artigianale nata a Quartu. Lo staff è riuscito a ottenere più di 100 mascherine Ffp2, le più consigliate al momento, e vuole distribuirle negli ospedali ai medici che ne hanno bisogno, insieme a una delle loro birre per ogni consegna. Per ora i due presidi sanitari che l'azienda ha individuato per l'iniziativa benefica sono il Brotzu e il Santissima Trinità. 

"La nostra famiglia da poco è cresciuta nel suo staff e nell’ultimo anno abbiamo investito tanto per potervi offrire sempre il meglio. Questa sarebbe dovuta essere una sorpresa che ahimè l’attuale condizione ci ha completamente bloccato. Come noi tutte le aziende della Sardegna. Ma non per questo ci diamo per vinti", spiegano i fondatori, "convinti della forza dell’unione abbiamo deciso di dare, con le nostre possibilità, un contributo e un aiuto concreto a tutti coloro che oggi sono in prima linea nella guerra contro il virus Sars Cov-2".

E quale miglior contributo delle mascherine di cui gli ospedali sardi hanno bisogno. Con un'aggiunta speciale: "Non sappiamo se e quando l’azienda potrà risvolgere la normale attività ma avendo i magazzini pieni abbiamo pensato di essere utili a nostro modo", spiegano dalla Brew bay bee, "ad oggi negli ospedali, e non solo, mancano i presidi di protezione di base per poter affrontare questo virus. Brew Bay ha deciso di acquistare delle mascherine da distribuire nei centri della Sardegna.
Assieme alle mascherine regaleremo delle nostre birre, affinché possa arrivare un affettuoso e luppolato abbraccio a tutti coloro che tornano a casa dopo l’ennesimo turno di lavoro in prima linea. Al momento siamo riusciti a recuperare più di 100 maschere Ffp2, senza che nessuno le bloccasse nel tragitto". 

Poi l'appello finale: "Le maschere sono state già acquistate. Per questo non vi chiediamo alcuna donazione o soldi diretti. Chi volesse può sostenerci semplicemente acquistando delle nostre birre. Se volete condividete immagini e stories per supportare le aziende della nostra Sardegna. Abbiamo già preso contatti con due degli ospedali più importanti e lunedì partiremo con la consegna dei primi DPI e delle prime birrette. E chissà che questa azione non sia solo l’inizio di tante".