Sport

La beffa arriva ancora nel recupero: il Cagliari domina ma il Parma strappa il 2-2

jOAO-pEDRO-GOL

CAGLIARI. La grande beffa arriva ancora nel recupero. Il Cagliari domina contro il Parma ma prende gol in due occasioni proprio mentre gli avversari sembrano subire la pressione. Alla Sardegna Arena finisce 2-2: i ragazzi di Maran si fanno recuperare per ben due volte. E i tre punti sfumano all'ultimo minuto di recupero. 

Fin dai primi minuti è chiaro che le squadre hanno intenzione di sfidarsi a viso aperto. Va subito in pressione il Parma con Kuzcka, che dopo appena 60 secondi tira di destro al lato di Cragno. Il Cagliari viene trascinato da Nainggolan, che a centrocampo orchestra e trascina la squadra. I rossoblù iniziano a prendere il predominio sul prato verde della Sardegna Arena. Una discesa sulla sinistra si risolve in un cross in curva: veloce ma impreciso, come spesso accade. Così l'assist per la rete di Joao Pedro tre minuti dopo, al 19', arriva Da Simeone, che lo serve da destra: il brasiliano la gira alle spalle di Colombi. Poi simula un tiro al cesto e alza gli occhi e le mani al cielo: una dedica al campione dell'Nba Kobe Bryant morto nell'incidente del suo elicottero. 

Joao-Pedro-dedica-a-Kobe

Il Parma prova a reagire ma il Cagliari non lascia spazio. Così è ancora Simeone che per ben due volte si trova a inquadrare lo specchio della porta: al 35' il Cholito approfitta di uno svarione difensivo degli emiliani, calcia forte ma Colombi gli nega la gioia del gol deviando sulla traversa. Tre minuti dopo altra emozione: Faragò devia di testa a schiaccia nell'angolino basso destro della porta del Parma. Ma intanto era arrivata la segnalazione del fuorigioco. I rossoblù hanno fame: al 39' è Nainggolan a tirare a rete da sinistra ma ancora si oppone l'estremo difensore avversario. 

Il Cagliari pressa, ma è il Parma  a passare con Kucka  che batte Cragno girando in rete una palla arrivata da destra che attraversa tutta l'area di rigore. Il primo tempo si chiude sull'1-1 immeritato. 

Nessun cambio durante l'intervallo. E il Parma si schiera per cercare di difendere il risultato. E il Cagliari torna in pressione. Ci prova anche Pellegrini, ma ancora Colombi gli nega la prima marcatura in rossoblù. Subito dopo ci prova anche Cigarini, e ancora Colombi protagonista. Ma un minuto dopo, all'8', Gagliolo atterra Joao Pedro in area. Rigore, che il brasiliano sbaglia e non segna il suo 14 gol della stagione. Nemmeno il tempo di sconfortarsi che ci pensa ancora Pellegrini: sgroppata e assist per Simeone, che la mette dentro. Il Cagliari passa in vantaggio. 

Gol-Simeone

I brividi per i tifosi di una Sardegna Arena si fanno sentire ancora quando Klavan, in contrasto con Kucka, la tocca con un braccio: Irrati assegna il rigore ma il Var stabilisce che il fallo di mano è avvenuto fuori area. Bruno Alves spara sulla barriera la punizione dal limite. 

Al 34' ci pensa Nandez a mandare in confusione la difesa del Parma: tiro forte da destra, ancora Colombi a difendere lo specchio. 

All'82 Giovabbi Simeone esce tra gli applausi e lascia il posto al nuovo arrivato Alberto Paloschi. Poco prima Cigarini aveva lasciato spazio a Oliva. All'85' paura per una conclusione al volo di Kurtic che passa di poco alta sopra la traversa della porta difesa da Cragno.  E ancora l'estremo difensore rossoblù si oppone a una botta di Hernani da fuori area. Nel secondo di cinque  minuti di recupero, Sprocati la gira sporca ma interviene ancora il portiere rossoblù. Risponde Nandez, che crea ancora confusione a destra e di nuovo si oppone Colombi. La beffa arriva subito dopo: Klavan perde Cornelius che batte Cragno. Ancora una volta il recupero è quasi fatale per il Cagliari. 

 


Copyright © 2017-2020 YouTG.NET. Tutti i diritti riservati.
Registrazione testata nr. 9/2016 Tribunale di Cagliari - Direttore responsabile: Enrico Fresu
Hosting: Aruba Spa - Serverplan srl - MainStreaming S.p.A