In Sardegna

Muflone ferito dopo l'attacco dei cani randagi, ora è libero ai piedi del Limbara

muflone

ORISTANO. È stato liberato il giovane muflone che, un mese fa, era stato attaccato da un branco di cani randagi a Seneghe.  Quando la pattuglia locale era intervenuta per il soccorso lo aveva trovato in stato di shock con acidosi metabolica: aveva diverse ferite nella groppa e agli arti posteriori. 

Dopo le cure nel Centro di Recupero della fauna selvatica della Provincia di Oristano, il muflone però si è ripreso ed è stato  trasferito dagli agenti del Corpo Forestale di Tempio Pausania nel complesso Curadureddu, gestito dall’Agenzia Forestas, ai piedi del Limbara: verrà momentaneamente custodito lì in attesa di essere definitivamente liberato per unirsi agli altri esemplari presenti nel complesso montuoso. 


Copyright © 2017-2020 YouTG.NET. Tutti i diritti riservati.
Registrazione testata nr. 9/2016 Tribunale di Cagliari - Direttore responsabile: Enrico Fresu
Hosting: Aruba Spa - Serverplan srl - MainStreaming S.p.A