In Sardegna

Consiglio regionale, sì alla mini-manovra da 80 milioni di euro

Pais-consiglio-regionale

CAGLIARI. Partorito dalla giunta in un modo, stravolto all'arrivo in aula con l'eliminazione delle norme intruse dietro pressione della minoranza, è stato approvato con 31 voti a favore e 27 contrari in consiglio regionale  l’assestamento di Bilancio 2019-2020: una minimanovra da 80 milioni di euro. 

“Grazie a questo provvedimento, voluto dal presidente Solinas, dall’assessore Fasolino e dalla Giunta, che doveva necessariamente essere approvato entro il 30 novembre", spiega il presidente del consiglio regionale Michele Pais, "si realizzeranno importanti interventi in favore di cittadini, imprese e amministrazioni comunali”.

“Sono previsti numerosi stanziamenti", precisa Michele Pais, "come  l’abbattimento delle rette degli asili per le famiglie bisognose, contributi per i Comuni colpiti dalla piaga degli incendi, per le ristrutturazioni di oratori che favoriscono la socialità e l’aggregazione giovanile, nonché interventi per la modernizzazione e riqualificazione del servizio Taxi in Sardegna”.

“In ambito sanitario - prosegue Pais - sono stati stanziati circa 9 milioni di euro per la diffusione e implementazione delle tecniche innovative di chirurgia assistita da robot nei principali ospedali della Sardegna, nonché misure per migliorare la qualità della vita delle persone sottoposte a terapia oncologica chemioterapica, attraverso il sostegno delle donne con alopecia da chemioterapia e delle loro famiglie anche per il tramite di un contributo economico per l'acquisto della parrucca”.

“Sono ottimista",  conclude il presidente, "e penso  che la Sardegna possa rimettersi in piedi ed affrontare così le criticità e superare la crisi economica che molte famiglie ed imprese stanno attraversando". 

Copyright © 2018 YouTG.NET. Tutti i diritti riservati.