Culture

Lucifer 6, la stagione finale parlerà del movimento Black Lives Matter

3-Lucifer

CAGLIARI. Con la tanto attesa sesta stagione di "Lucifer" non solo si concluderà la saga su Netflix, ma si darà anche una svolta alle tematiche sociali. In particolare un episodio sarà dedicato al movimento Black Lives Matter. A raccontarlo sono stati gli sceneggiatori Ildy Modrovich e Joe Henderson che hanno spiegato quanto fosse importante per una serie poliziesca toccare tematiche di violenza come quelle che sta affrontando l'America in questo periodo.

Nella serie, il protagonista interpretato da Tom Ellis è spesso al lavoro con la polizia, per questo Ildy Modrovich ha spiegato di aver deciso di includere il tema nella prossima stagione. "Quando siamo tornati nella stanza degli sceneggiatori, abbiamo iniziato a pensare che siamo pur sempre anche una serie poliziesca", ha raccontato Modrovich durante un'intervista per Et, "e ci siamo chiesti in che modo abbiamo contribuito a parlare dei problemi sistemici che attanagliano il sistema. Quindi abbiamo deciso di volerne parlare. Scriveremo una storia che tratterà l'argomento direttamente e ne siamo molto contenti".

L'obiettivo è quello di dare una "resa dei conti culturale" per sensibilizzare sul tema, dando un'interpretazione originale ai fatti. La scelta di affrontare tematiche legate alle ingiustizie sociali è stata determinata dalla volontà dello stesso cast. Gli attori D.B.Woodside, Lesley-Ann Brandt e Tom Ellis infatti hanno seguito le orme del movimento Black Lives Matter. In particolare Woodside, sempre su Et aveva espresso l'importanza di lottare per l'uguaglianza in questo particolare periodo storico: "Il movimento è estremamente importante e dobbiamo tutti spingere per questo cambiamento che vogliamo davvero vedere. Penso che per chiunque sia nero, questo è stato un periodo davvero impegnativo. Penso che quello che stiamo imparando è che ci sono molte cose che i bianchi non capivano davvero, non sapevano. E forse in parte perché non hanno voluto sapere veramente, non hanno voluto scoprirlo davvero. Quindi quello che voglio dire è che se vedi l'ingiustizia ovunque, hai la responsabilità di rimediare a quell'ingiustizia. Hai un obbligo morale". Ma per vedere la sesta stagione bisogna aspettare ancora molto tempo. Al momento è in fase di produzione la seconda parte della quinta rimasta ferma a causa dell'epidemia da coronavirus.