Culture

Terme di Fordongianus, si resta a casa e si viaggia nel tempo con i disegni

Fordongianus-2

FORDONGIANUS. Se non con la fantasia quale strumento migliore per viaggiare anche tra le mura domestiche? Il tempo a disposizione è tanto e mantenere viva l'attenzione dei bambini può diventare a lungo andare sempre più complicato. Per questo motivo la cooperativa Forum Traiani, che da anni si occupa dei beni culturali di Fordongianus, ha lanciato l'iniziativa "#iorestoacasa… e viaggio indietro nel tempo", dedicata ai giovanissimi del paese dell'oristanese e non solo. Tutti i bambini della scuola materna, primaria e della scuola media inferiore sono infatti invitati a realizzare un disegno o scrivere un racconto", spiegano gli operatori della cooperativa, "i disegni realizzati verranno postati sulla nostra pagina Facebook ed un giorno, quando l’emergenza endemica sarà finita e potremo riappropriarci della nostra consueta libertà, organizzeremo una mostra per poterli esporre tutti insieme. Inoltre, in quella stessa occasione, i racconti prodotti verranno giudicati da una giuria ed i primi tre migliori verranno premiati".

 
La cooperativa invita inoltre i bambini a costruire un soldato con il cartoncino che verrà loro fornito e di portarlo con sé il giorno della mostra. I soldatini tutti insieme comporranno l’esercito che ha sconfitto il virus, "sarà una festa per ripartire", commentano gli operatori.
Ecco come fare per partecipare: prima di tutto ci si deve iscrivere postando il proprio nome sulla pagina Facebook della cooperativa Forum Traiani indicando quale attività si è scelta, ad esempio: #iltuonomeecognome #iodisegno oppure #ioscrivo o entrambe le cose. Per realizzare il disegno la cooperativa fornirà alcuni modelli, basterà scegliere quello che si desidera, colorare il soggetto già stampato sul foglio e integralo con personaggi, oggetti, elementi a proprio piacimento e consegnarlo. Ogni disegno completato, dovrà essere firmato e portare la scritta sotto #iorestoacasa.
 
Per gli amanti della scrittura, il racconto dovrà essere della lunghezza di almeno due o tre pagine di protocollo, e dovrà avere come ambientazione un luogo o un monumento significativo di Fordongianus e adattato al periodo (per esempio, ambientato nelle terme o nell'anfiteatro in epoca romana oppure nella Casa Aragonese nel millecinquecento o nel medioevo nel caso della Chiesa di San Lussorio).