Sport

Verona, razzismo su Balotelli: il capo ultrà fuori dallo stadio fino al 2030

 

 

VERONA. Aveva detto "che Balotelli ha la cittadinanza italiana ma non potrà mai essere del tutto italiano". Aveva aggiunto che "anche noi abbiamo un negro in squadra e lo applaudiamo quando segna" e che "inneggiare a Hitler è goliardia". Il capo ultrà del Verona e esponente di Forza Nuova, Luca Castellini, pagherà per queste parole pronunciate a commento della reazione di Balotelli ai buu razzisti piovuti dalla curva in occasione della partita tra Hellas e Brescia. 

Luca-Castellini-Balotelli

La società non ha atteso provvedimenti degli organi preposti e ha diramato un comunicato: "Hellas Verona FC comunica di aver adottato nei confronti del Signor Luca Castellini una misura interdittiva che, proporzionata alla gravità dei fatti, alla luce di quanto previsto dagli artt. 6 e 7 del Codice Comportamentale, essendosi trattato di un comportamento basato su considerazioni ed espressioni gravemente contrarie a quelle che contraddistinguono i principi etici ed i valori del nostro Club, prevede la sospensione di gradimento nei confronti del Signor Luca Castellini da parte di Hellas Verona FC sino al 30 giugno 2030".

Copyright © 2018 YouTG.NET. Tutti i diritti riservati.