Culture

Il Conservatorio di Cagliari riparte: in concerto i virtuosi della classica

1-Conservatorio-Cristian-Marcia

CAGLIARI. Il Conservatorio “G. P. Da Palestrina” riapre al pubblico il 23 agosto, dopo i mesi di stop imposti dall’emergenza sanitaria, con la "XX Accademia internazionale di musica di Cagliari". In programma nove giorni di masterclass che vedranno giovani virtuosi da tutta Europa affinare le loro capacità accanto ai grandi maestri della classica del panorama internazionale.

L’occasione, come da tradizione, offre la possibilità di proporre il festival Le notti musicali: il 26, 27 e 28 agosto le stelle in questi giorni in città in qualità di docenti si esibiranno per il pubblico cagliaritano e le persone che si trovano a visitare la città.

Nell’auditorium del Conservatorio saranno offerti dunque dei concerti che si terranno al chiuso, ma in sicurezza perché organizzati nel rispetto di tutte le prescrizioni imposte per il contenimento del Covid-19. Anche l’orario scelto per le esibizioni (sempre alle 18) è stato studiato per rendere la macchina operativa più snella in questo delicato momento.

Mercoledì 26 agosto l’edizione 2020 delle Notti musicali prende il via sulle note del suggestivo "Concerto op. 21 in re maggiore" di Ernest Chausson, nell’esecuzione del pianista Enrico Pace, del violinista Marc Danel e del Quauor Agate. A seguire sarà proposto il "Quintetto per pianoforte e archi in fa minore" di César Frank, una delle composizioni più rappresentative del maestro belga-francesce. Sul palco ci saranno ancora il Quatuor Agate ed Enrico Pace.  

Omaggio al grande Ludvig Van Beethoven, di cui quest’anno ricorrono i 250 anni dalla nascita, nell’appuntamento di giovedì. L’apertura di serata è affidata infatti a Pietro Di Maria che del genio di Bonn eseguirà due delle sue 32 sonate per pianoforte: la "n. 2 op. 14 in sol Maggiore", e la "n. 32 op. 111 in do minore". Chiusura di serata con il clarinettista Romain Guyot e il Quatuor Agate che affronteranno il "Quintetto in si minore op. 115" di J. Brahms, considerata una delle pagine più alte della letteratura musicale.

Musiche del compositore norvegese Edvard Grieg nella serata di venerdì 28 agosto, con il violinista Marc Danel e il pianista Philippe Ivanov che si cimenteranno con "la Sonata n. 3 in do maggiore per violino e pianoforte".  A seguire, un nuovo omaggio a Beethoven con il "Quartetto d’archi in fa minore op. 95" nell’esecuzione del Quatuor Agate.

La seconda parte della serata è affidata al chitarrista Cristian Marcia (che è anche direttore artistico dell’Accademia) che insieme al giovane ensemble Meras Notas, recentemente distintosi in varie esibizioni per la Sardegna, proporrà la Suite Mediterranea, una composizione scritta per Bentu de notas, spettacolo con l’attrice Caterina Murino, portato in scena lo scorso anno a Cagliari.

Ancora Cristian Marcia sul palco per la chiusura di sipario su questa edizione del festival: insieme al Quatuor Agate proporrà il "Quintetto G 451 in mi minore per chitarra e archi" e il "Fandango Quintet G 448 in re maggiore" di Luigi Boccherini.

I concerti organizzati dall’Accademia di musica non si esauriscono con Le Notti musicali: domenica 23, martedì 25 e sabato 29 agosto alle 18, nel Giardino d’inverno del Thotel, sono in programma Le notti musicali before: i migliori allievi dell’Accademia daranno prova delle loro abilità esibendosi in un contesto informale. Ancora: negli stessi giorni del festival Le Notti musicali, ma alle 11 del mattino, i virtuosi dell’Accademia terranno delle esibizioni per il pubblico anche nell’auditorium del Conservatorio. Tutti i concerti sono gratuiti.