In Sardegna

Inchiesta sul fotovoltaico di Ottana: Copparoni torna in libertà e Galantuomo resta ai domiciliari

copparoni-galantuomo

CAGLIARI. Il tribunale del riesame ha deciso: Davide Galantuomo, ex presidente dell'Enas ed ex sindaco di Quartu, resta agli arresti domiciliari, mentre Renato Copparoni torna in libertà. I due sono al centro dell'inchiesta sulle tangenti per il progetto dell'impianto fotovoltaico di Ottana, portata avanti dalla Guardia di Finanza di Cagliari.

Galantuomo, 56 anni, resta così l'unico dei cinque fermati lo scorso 3 ottobre a non essersi visto revocare la misura cautelare. Nei giorni scorsi erano tornati in libertà gli imprenditori Gianni Lolli e Luigi Betti, insieme a Salvatore Pinna. Il tribunale del riesame ha notificato i provvedimenti ai legali Guido Manca Bitti (difensore di Galantuomo) e Riccardo Floris, avvocato dell'ex portiere del Cagliari. Per le motivazioni si dovranno attendere altri 45 giorni.  

Copyright © 2018 YouTG.NET. Tutti i diritti riservati.