Sport

La Juventus regala la vittoria alla Spal: rinviata la festa dello scudetto

FERRARA. Bastava un pari con la Spal per la matematica certezza ma quel punticino non è arrivato: a cinque giornate dalla fine del campionato la Juventus deve così rinviare la festa per lo scontatissimo ottavo scudetto consecutivo. Una galoppata interminabile a un'andatura elevatissima per i bianconeri che hanno fatto il vuoto alle spalle dopo un timido tentativo del Napoli, nella prima parte dell'andata, a provare a reggere il passo della capolista. La corsa non è ancora finita. Ora in casa Juve testa alla Champions League che torna martedì 16 aprile con il ritorno dei quarti contro l'Ajax.

Per la gara contro la Spal, Massimiliano Allegri sceglie la linea verde per risparmiare i big in vista della gara contro gli olandesi e anche per recuperare qualche acciaccato. Così in campo, nella formazione iniziale, c'è spazio oltre che per Moise Kean anche per i giovanissimi Gozzi e Kastanos. Il primo tenpo va avanti senza troppi sussulti. La Juve controlla il gioco con la verve di Dybala e la concretezza di Bentancur ma senza infastidire più di tanto la difesa della Spal. Sul primo tiro nello specchio della porta di Viviano è subito gol. Al 30' tiro di Cancelo da fuori area, tocca Kean e mette in porta. Poi poco altro con Perin spettatore.

Nella ripresa dopo 4 minuti il pareggio dei padroni di casa. Corner in area svetta Bonifazi che schiaccia di testa e infila Perin. La gara sembra incanalata verso un pareggio che accontenterebbe le due squadre, invece a sorpresa arriva il raddoppio della Spal. Al 74' Murgia entra in area e serve Floccari che batte Perin. Inutile l'assalto finale a caccia del pari della Juventus, che nel frattempo ha messo in campo altri due giovanissimi: Nicolussi Caviglia e Mavididi. Vittoria alla Spal che fa un balzo in avanti nei bassifondi della classifica e scudetto rinviato per i bianconeri.

Le formazioni iniziali

SPAL (3-5-2): Viviano; Cionek, Vicari, Bonifazi; Lazzari, Missiroli, Schiattarella, Murgia, Fares; Petagna, Floccari. Allenatore: Semplici.

JUVENTUS (3-5-2): Perin; De Sciglio, Barzagli, Gozzi; Cancelo, Cuadrado, Bentancur, Kastanos, Spinazzola; Dybala, Kean. Allenatore: Allegri.

 

Copyright © 2018 YouTG.NET. Tutti i diritti riservati.