In Sardegna

Malati di Sla senza assistenza, la Regione cancella il servizio: furia di Forza Italia

malati-sla

CAGLIARI. "Sono scadute le convenzioni con il personale qualificato di area critica che assisteva i malati di Sla". Ad annunciarlo è il vicecapogruppo di Forza Italia in consiglio regionale Marco Tedde, che già in passato aveva denunciato con preoccupazione alla Regione i problemi di assistenza domiciliare, presentando un’interrogazione sulla decisione della giunta di smantellare il servizio. " Da qualche giorno – spiega l’ex sindaco di Alghero – queste persone e le loro famiglie non possono più contare su un sistema che consentiva loro di avere in casa specialisti che giungevano direttamente dalle strutture ospedaliere e che a domicilio continuavano a seguire il percorso dei malati. I benefici erano notevoli in quanto i terapisti che operavano in equipe avevano la possibilità di avviare un percorso riabilitativo domiciliare gestito dalle stesse persone, che proseguivano nel tempo il lavoro iniziato in ospedale direttamente a casa del malato di SLA. Un servizio che alleviava la sofferenza del malato e della sua famiglia. Tutto cancellato. Sostituito da una cooperativa il cui personale cambia in continuazione e che non ha, pertanto, la possibilità di conoscere e gestire al meglio le esigenze del malato. La stessa cooperativa cambia. Una delle altre cooperative che aveva partecipato al bando per l’aggiudicazione del servizio, infatti, ha vinto il ricorso al Consiglio di Stato e subentrerà alla cooperativa che nel frattempo aveva iniziato il servizio". 

Copyright © 2018 YouTG.NET. Tutti i diritti riservati.