In Sardegna

Chili di sabbia, conchiglie e pietre sequestrati all'aeroporto di Cagliari

 

 

CAGLIARI. Otto scatoloni piene di sabbia, pietre e conchiglie rubate dalle spiagge di Villasimius. Sono i sequestri registrati nelle ultime settimane, da metà maggio a oggi, all'aeroporto di Cagliari, dove alcuni turisti sono stati beccati dagli addetti alla security con i "bottini" nascosti tra i bagagli. Saccheggi che nel periodo estivo, purtroppo, diventano sempre più frequenti. A pubblicare il video delle scatole sequestrate è l'organizzazione delle Guardie ambientali della Sardegna: "Con nostro rammarico vi sveliamo il contenuto delle scatole. Tutto quello che vedete è stato requisito all'aeroporto di Cagliari dagli addetti alla sicurezza al controllo dei bagagli. E siamo solo a inizio stagione". Dentro ci sono sassi di vario tipo, conchiglie e le solite bottigliette di plastica riempite con la sabbia finissima delle splendide spiagge sarde. "Come ormai succede da tempo - spiegano le Guardie ambientali - come organizzazione di tutela ambientale radicata nel territorio da anni provvederemo a riportare tutto il materiale nei luoghi da cui è stato asportato. Vogliamo ricordare che chiunque asporta dalle spiagge e dai litorali sabbia,pietre e conchiglie commette la violazione dell' art.1162 del codice della navigazione che prevede una sanzione compresa tra i 1.549,00 e i 9.296 euro". 

Copyright © 2018 YouTG.NET. Tutti i diritti riservati.