Comuni

Quartu apre i suoi monumenti: dalle case campidanesi alla torre del Poetto

 

 

QUARTU. A Quartu ritorna Monumenti Aperti. Il prossimo fine settimana, dal 18 al 19 maggio, ventisei siti culturali aprono le porte al pubblico. La città guidata dal sindaco Stefano Delunas mette in mostra i suoi tesori: monumenti, case campidanesi, fortini militari, nuraghi, piazze, scuole e beni ecclesiastici.

L’inaugurazione è prevista per sabato 18 maggio nell’ex caserma dei Carabinieri in via Roma 30 alle 16. In programma diversi eventi collaterali come concerti e festival, mostre ed escursioni.

Le novità di quest’anno sono le vecchie fortificazioni militari Luigi Olla e la casa campidanese Denotti Falqui. Per la prima volta apre al pubblico il fortino costiero Carcangiolas e le torri circostanti, sulla spiaggia del Poetto, e i fortini del Simbirizzi risalenti alla Seconda Guerra mondiale, sul  lato  sinistro  della  parte  alta  di  via Pitz’e  Serra.

La manifestazione organizzata dall’associazione culturale, Imago Mundi, è giunta alla 23esima edizione. Sono in tutti 62 le città italiane che aderiscono a Monumenti Aperti. “Quest’anno il tema dell’evento è uno ‘Sguardo al futuro’: guardare alla storia per proiettarsi al domani”, afferma il vicepresidente di Imago Mundi, Massimiliano Messina. “Il lavoro dei nostri giovani volontari è fondamentale, su territorio nazionale sono oltre 20mila”.

Copyright © 2018 YouTG.NET. Tutti i diritti riservati.