Comuni

A Seulo torna la festa della peonia: due giorni di escursioni e musica

peonie

SEULO. Torna l'appuntamento con la tradizione e i sapori tipici Seulesi con la sagra "S'orrosa padenti", il 13 e il 14 aprile. La manifestazione, giunta alla sua tredicesima edizione, festeggia la primavera e il suo fiore tipico: la Peonia, con un programma che animerà Seulo per due giorni consecutivi. Escursioni, convegni, laboratori e musica faranno da protagonisti, in un weekend di divertimento nel paese barbaricino. "La festa popolare rappresenta l'ospitalità - ha spiegato il sindaco Enrico Murgia - e l'ospitalità qui a Seulo è una cosa molto importante". Ecco di seguito il programma della due giorni:

SABATO 13 APRILE - Dalle 9:30 alle 22:00, apertura area espositiva dei prodotti locali nel centro storico del paese.

Ore 11:00, escursione sui prati di peonie nella località “Funtana ‘e su Predi” (solo su prenotazione al tel. 3470015021).

Ore 11:30, visita guidata alle “Domus de Janas”, grotte carsiche Seulo (solo su prenotazione al tel. 3470015021).

Ore 12:00, piazza Genneria: Laboratorio artigianale del tappeto sardo.

Ore 16:00, centro Polifunzionale, convegno “La fame del parto”, l’ultima ostetrica di Seulo, ideato da Rosalba Boi con Paola Atzeni, musiche Chiara Effe.

Ore 17:30, piazza Pietro Nenni (“Sa Omu Cumuna Eccia”): Sa lissia, rievocazione della lisciva, il bucato con la cenere. Segue il Laboratorio del sapone sardo a cura di “BHIA cosmesi naturale”.

Ore 18:00, piazza Genneria: esibizione del coro polifonico maschile “Perdedu” di Seulo. Segue esibizione itinerante nel centro storico.

Ore 18:30, centro storico: “Su fundagu de Mesu Imbudu” laboratorio artigianale del formaggio.

Ore 19:00, piazza Genneria: presentazione del gruppo folk “San Cosimo e Damiano” di Seulo accompagnato dal maestro Vito Marci.

Ore 21:30, piazza Genneria serata musicale con il complesso “Brinca”. A seguire spettacolo pirotecnico.

DOMENICA 14 APRILE - Dalle ore 9:30 fino alle 22:00, centro storico: apertura area espositiva dei prodotti locali.

Dalle ore 10:00 alle ore 12:00, piazza Genneria: laboratorio del torrone, del torronificio Puddu di Seulo.

Laboratorio dei dolci tipici seulesi, su picchirittu, su pistoccu ‘e nuxi e i gesminusu, curato dal dolcifico Secci Seulo. Laboratorio de “is scarranfiausu” e de “is culurgionis seulesus”, a cura dell’Ecomuseo dell’Alto Flumendosa e della Pro Loco di Seulo. Laboratorio de “su pistiddu” di Giulia Sedda di Orotelli. Laboratorio del formaggio tipico Seulese e de “su casiggiolu”, a cura dell’agenzia LAORE Sardegna.

Ore 10:15, benedizione delle Palme, segue la santa messa presso la chiesa Beata Vergine Immacolata.

Ore 11:00, “Funtana ‘e su Predi”, escursione sui prati di peonie (solo su prenotazione, tel. 3470015021).

Ore 11:00, piazza Genneria presentazione coro femminile “S’Orrosa ‘e Padenti”, segue esibizione itinerante lungo le vie del centro storico.

Ore 11:30, visita guidata alle “Domus de Janas”, grotte carsiche Seulo, (solo su prenotazione, tel. 3470015021).

Ore 16:00, centro storico: rievocazione di “Sa Coia antiga seulesa”. Si uniscono alla sfilata anche i “sonadoris de launeddas” e il coro polifonico maschile “Perdedu Seulo”.

Ore 17:30, piazza Genneria: saluti dei padrini della manifestazione, coro Bachis Sulis di Aritzo e il poeta sardo Bernardo Zizi. Seguono le esibizioni delle giovani promesse Irene Crobu di Nughedu Santa Vittoria, di Nicolò Peddio di Desulo all’organetto e del giovane ballerino Stefano Pitzalis di Mandas-Seulo.

Ore 18:00, piazza Genneria: esibizione delle maschere gruppo etnico culturale “Mamutzoneddos” di Samugheo.

Dalle ore 18:30, la serata è animata con musica e balli tradizionali dai dj Mauro Agus e Cristian.

Copyright © 2018 YouTG.NET. Tutti i diritti riservati.