Comuni

Il Comune di Arzachena vola a Bruxelles a caccia di fondi europei

Vicesindaco-del-Comune-di-Arzachena-Cristina-Usai-web

ARZACHENA. Una delegazione dell’amministrazione comunale di Arzachena sarà presente a Bruxelles dal 25 al 27 marzo prossimi per partecipare al seminario formativo “Progetti europei per enti locali, associazioni e imprese della Sardegna”.

L’appuntamento è organizzato dalla società Tag18 e dalla Camera di Commercio Belgo-Italiana di Bruxelles per indirizzare le realtà isolane verso la possibilità di accedere a finanziamenti diretti messi a disposizione dalla Commissione Europea.

"Vogliamo percorrere tutte le strade che l’Europa mette a disposizione per portare risorse e nuove opportunità nel nostro territorio – dice il sindaco Roberto Ragnedda -. Quotidianamente ci confrontiamo con enti e organismi a tutti i livelli e la formazione è fondamentale per raggiungere gli obiettivi che ci siamo posti fin dal primo giorno".

"In questa iniziativa vedo nuove occasioni di crescita per il nostro territorio e di confronto con realtà da cui apprendere elementi chiave per la progettazione e il networking in ambito sovranazionale. Per attivare nel Comune di Arzachena un vero ufficio dedicato ai finanziamenti europei è necessario che anche gli amministratori siano preparati e pronti a programmare con una visione più ampia e approfondita delle istituzioni di riferimento e dei metodi utilizzati – spiega il vicesindaco e assessore al Bilancio Cristina Usai -. Stringere relazioni e attivare contatti a Bruxelles significa anche aprire canali di informazione diretti a sostegno delle aziende locali e dei nostri giovani".

Oltre ad Arzachena partirà dalla Gallura per Bruxelles anche il Comune di Palau. "La partecipazione accanto al Comune di Palau ha una doppia valenza -  conclude Usai -. Concretizza l’idea di fare rete nel territorio e garantisce maggiori opportunità. I progetti presentati in modo congiunto da più enti sono quelli più facilmente finanziabili".

Copyright © 2018 YouTG.NET. Tutti i diritti riservati.