Culture

"Causa Guasto (il suono del tempo mutilato)": la rassegna al MayMask di Cagliari

Belli-Giaccone-Pontis-OnStage-photo

CAGLIARI. Immagine, parola poetica, musica, rumore. Prende il via l’11 ottobre al MayMask, contenitore culturale di eventi unici e spazio di partecipazione e condivisione di idee ed espressioni artistiche a Cagliari, la mini rassegna ideata e diretta da Stefano Giaccone, Roberto Belli e Arnaldo Pontis “Causa Guasto (il Suono del Tempo mutilato)”. Tre eventi (11 ottobre, 25 ottobre e 8 novembre con inizio per tutti alle ore 20.30) tutti di venerdì che vogliono proporre una prospettiva “di opposizione fisica, di grido in faccia al naufragio dell’umano, tentare una via alta di scollinamento”, spiega Giaccone che cura la direzione artistica. Fondatore dei Franti e dei Kina, tra i musicisti storici della scena indipendente italiana, ha una storia artistica affollata di eventi ed esperienze sia come solista sia in gruppo. Scrittore, agitatore, sognatore e artigiano video-sonoro, ha suonato in mezza Europa in numerose date ed eventi punk, jazz, teatro e canzone d'autore.

Venerdì 11 ottobre Stefano Giaccone, insieme a Roberto Belli e Arnaldo Pontis, musicisti tra i più attivi nella scena ambient-industrial sarda tra performances poetiche, videoinstallazioni, reading, multimedia, video e scenari sonori elettronici (Machina Amniotica, Brigata Stirner), inaugureranno il primo appuntamento con la sonorizzazione live di “Le straordinarie avventure di Mr. West”, un film di Lev Kuleshov, pioniere e maestro del cinema sovietico (ebbe tra i suoi discepoli anche Sergej Ėjzenštejn). Un film satirico, fortemente ironico nei confronti di giudizi stereotipati americani e borghesi in generale sulla giovane Rivoluzione. “Trattandosi di Arnaldo Pontis, Roberto Belli (Machina Amniotica, Brigata Stirner) e Stefano Giaccone alias “Kina, Franti e altri disastri” la neo-sonorizzazione della pellicola andrà a valorizzare la dimensione farsesca e “difuorista” (citando Demetrio Stratos) del film stesso”. Aspettarsi di tutto è il minimo. Sonorizzazione a cura del MayMask Collective. Contributo per ogni serata: 5,00 Euro.

 Il 25 ottobre la prima assoluta in Sardegna di “Traversée – Traversata” di e con Dimitri Porcu, figlio d’arte (suo padre era il poeta e traduttore Marc Porcu), poeta, musicista scrittore di origini sarde con un passato da migrante che lo ha portato fra tante peripezie ad attraversare con la sua famiglia il Mediterraneo, e Stefano Giaccone. Migliaia di migranti tentano l’attraversamento del mare, delle Alpi, migliaia di donne e uomini naufraghi nell’economia globale tentano di transitare incolumi dal primo mondo industriale a quello informatico e globalizzato. Un momento creativo in movimento, tra canzoni, poesia, immagini, racconti, la lingua francese, italiana, e sa Limba sarda, ricordi di un futuro al di là del mare profondo. Migliaia di ricordi e sentimenti delle nostre anime tentano di approdare su una nuova riva di speranza e passione vitale. In scena due attori-musicisti, ai lati opposti di un baule che da quasi cento anni viaggia con nomi, padri, figli, tra Sant’Antioco, Tunisia, Marsiglia, Lione, Cagliari, New York e il fiume Po, a Torino, come le loro vite.

CAUSA-GUASTO-2019---Flyer-01

Foto di scena e immagini di Antonello Casu, videoinstallazioni sonore di Brigata Stirner.

L’8 novembre il “pericoloso non-evento” “Quaderno nero – parte II” di e con Roberto Belli, musiche di Brigata Stirner e Stefano Giaccone. L’afasia è un disturbo del linguaggio ma è anche, per gli Antichi Greci, l’impossibilità di conoscere la realtà. Dal testo poetico “Quaderno nero” di Roberto Belli: “Nemmeno le parole si riprendono da questa afasia”. Un flusso radicale, incoercibile di un “tragitto verso le periferie lunari”. 

Roberto Belli (nihilNONorgan), nato a Cagliari nel 1963, si occupa attivamente di musica, poesia e performances poetiche di vario tipo sin dal 1983. Ha pubblicato i volumi di testi poetici Assolutamente Altrove (Cuec, cagliari 2005); Non Finirà Mai (Pesanervi press, Caserta 2009), l’ebook Il Corpo Che Non Ho Ancora Scritto (Maldoror press, 2011), “Quaderno nero” (2015). Tra i fondatori di Materia Prima nel 1993, ha militato in diversi gruppi musicali di estrazione punk e hardcore. Ha all’attivo con Machina Amniotica, progetto in continua evoluzione di musica, immagini e poesia, una lunga serie di attività che vanno dalla perfomance multimediale di poesia, al concerto live sia in italia che all’estero, oltreché materiali quali video, DVD e CD. Tra i suoi side project anche Brigata Stirner con Arnaldo Pontis. 

“Causa Guasto” è un Seppuku in pubblico, una certificazione sonora di questa emorragia. Propiziatorio, è la speranza, alla rifondazione di un Suono del Progresso Umano “conquistato dal basso” (Pier Paolo Pasolini).

“L’Antropocene nasce all’insegna della Mutilazione degli organi sensoriali, passo decisivo verso l’integrazione del Corpo Sociale nelle super-reti algoritmiche, distributive, produttive. Il Suono del mondo pre-tecnologico diventa ogni secondo più obsoleto”. (Stefano Giaccone)

 

Copyright © 2018 YouTG.NET. Tutti i diritti riservati.