Culture

Il folk rock di Bob Corn arriva in Sardegna per il festival “How to film the world”

 

 

CAGLIARI. Bob Corn è un cantautore folk rock della scena indipendente e alternativa, specialmente nell’area emiliana. Nel suo lungo tour tra Italia e Europa farà tappa anche in Sardegna sabato 12 alle 19 al Nuovo Caffè del Portico, a Carbonia,  in occasione del festival del cinema “How to film the world”.

“Ho iniziato a scrivere canzoni quasi una ventina di anni fa dopo una disgrazia sentimentale che non mi ha fatto stare tanto bene” racconta “da lì in poi ho iniziato ad andare in giro a suonarle. Da questo prendo ispirazione, come una sorta di riciclo”.

Arrivato al suo settimo lavoro discografico “Songs On The Line”, pubblicato dall’etichetta discografica Materiali Sonori, oggi è considerato il padre spirituale di buona parte della scena indipendente italiana. Con la sua piccola chitarra e con le sue grandi storie, ha portato la sua musica per tutta Europa e per gli States. Quest’anno, oltre alla pubblicazione del suo nuovo album, ha fatto un’apparizione in “Bangla”, film d’esordio alla regia di Phaim Bhuiyan, uscito ad inizio 2019 nel quale ha portato il brano “Love turns around” contenuto nell’album “The watermelon dream” uscito nel 2011. “ È stato interessante e gratificante” commenta mentre ricorda la sua esperienza sul set, “la canzone invece è una riflessione sul momento in cui finisce una storia d’amore, ma rimane l’amicizia” . Il film verrà proiettato alle 21 nel Cine Teatro Centrale di Carbonia alla presenza del regista.

Copyright © 2018 YouTG.NET. Tutti i diritti riservati.