Culture

Torna a Cagliari (e non solo) “Tuttestorie”: protagoniste le terre dal mondo

 

 

CAGLIARI. Terre dall’Indonesia, dal Sudafrica, dall’Amazzonia, dalla Cina, dall’Istria, ma anche da Scampia, dall’Etna e dalla Barbania di Don Milani: sono le terre da tutto il mondo arrivate a Cagliari per il 14° festival di letterature per ragazzi “Tuttestorie”, dal 10 al 13 ottobre (Centro Culturale Exmà e altri spazi, con anteprime il 5 e il 6 ottobre) e sino al 15 ottobre anche a Carbonia, Gonnesa, Iglesias, Isili, Loceri, Pabillonis, Posada, Ruinas, San Gavino, Samassi, Sanluri, Sant’Antioco, Serramanna, Vallermosa. 

“Abbiamo lanciato quest’estate un appello sui social, invitando le persone a partecipare mandandoci un sacchetto della loro terra” ha spiegato Manuela Fiori, tra gli organizzatori della manifestazione durante la presentazione dell’edizione intitolata infatti “Terraterra”. Le terre dai cinque continenti verranno mescolate con la terra sarda durante un rituale che si svolgerà l’ultimo giorno del festival con l’aiuto di una banda di “bambini terribili” guidati da Catia Castagna su testi e filastrocche di Bruno Tagnolini, autore anche della “Marcia della terra”, colonna sonora originale del festival con le musiche di Antonello Murgia. Un rituale simbolico per riaffermare e ricordare che la terra è di tutti.

Quello del mescolamento della terra non sarà l’unico rito di “Tutte storie”. Ci sarà anche il “Saluto alla terra” il giorno di apertura del 10 ottobre. Una danza e litania collettiva dal nome “Terra tamburo batti” che coinvolgerà tutto il pubblico.

Tra il rito iniziale e finale il programma di “Tuttestorie” prevede incontri, laboratori, spettacoli, narrazioni, performance, installazioni ed eventi speciali, in un intreccio tra diverse forme d’arte e discipline con circa 240 appuntamenti e 90 ospiti tra scrittori, illustratori, artisti, narratori, musicisti, attori, danzatori, scienziati, giornalisti con il compito di raccontare le varie forme d’arte intrecciate alla letteratura.

Numerose le attività ispirate dal movimento nato attorno a Greta Thunberg: il progetto “La sfida di Greta”, incontri e videoclip sulla sostenibilità realizzati dai ragazzi, con Andrea Vico (al festival anche con il suo nuovo Piante in viaggio, Editoriale Scienza) e il gruppo di Friday for Future di Cagliari, a cura di Book On a Tree, il Manifesto di Band à Part e Densa, il Cambiamondo di Beniamino Sidoti.

 

Tra i nomi attesi, alcuni tra i più interessanti autori e illustratori internazionali per l’infanzia, con tre anteprime nazionali. Lo scrittore inglese David Almond, uno dei “maestri” della letteratura per ragazzi contemporanea. In arrivo dal Belgio anche Anne Herbauts, autrice totale tra le più interessanti e talentuose.

E ancora Jutta Richter, una delle più note autrici tedesche per bambini, che porterà a Cagliari “La Signora Lana e il profumo della cioccolata” (Beisler).

Fra gli altri Huck Scarry, disegnatore e figlio del popolare illustratore statunitense Richard Scarry, di cui ricorrono i 100 anni dalla nascita, e Isabel Minhos Martins, scrittrice e cofondatrice della casa editrice portoghese Planeta Tangerina, al festival con Atlante dei grandi esploratori.

Copyright © 2018 YouTG.NET. Tutti i diritti riservati.