Culture

Nel Sulcis “Villarock festival”: a Villarios la musica per reagire crisi

 

 

GIBA. Ci sono festival musicali in Sardegna che attraverso varie difficoltà, in un territorio ostile come quello del Sulcis, riescono comunque a resistere, spinti dal semplice desiderio di proporre musica nuova. Si parla in questo caso del “Villarock festival” che si conferma anche quest’anno con la sua terza edizione prevista per sabato 24 agosto dalle 21 in piazza San Giuseppe a Villarios (Giba). 

“Oltre a un piccolo contributo del comune di Giba, cerchiamo dei finanziamenti noi attraverso gli sponsor” spiega Marco Cuccu, tra i volontari del villarock, organizzato inoltre dall’associazione di Villarios Su Estrai in collaborazione con Ottovolante Sulcis e ProLoco Giba. 

Farcela con le proprie forze significa crearsi una corazza dura per reagire contro la crisi e lo spopolamento della zona. Non è un caso infatti che sia stato scelto come simbolo del festival proprio la Cicindela Sardea, un coleottero diffuso nell’Isola, capace di resistere anche agli ambienti più duri. “La risposta da parte del pubblico è molto buona e questo mi fa molto piacere. Mi fa capire che le persone hanno molta voglia di fare, ma il problema è che i ragazzi in particolare sono costretti a partire” continua Cuccu.

La scelta degli organizzatori è quella di offrire un festival ad ingresso libero in piazza. Attirare proprio i giovani attraverso la musica. In programma rock, post rock, psichedelia e stoner. Tra gli ospiti 4 band sarde, dal Sulcis e dal cagliaritano, tra cui Thank U For Smoking, Desert Hype, Moongaze e Safir Nòu.

Non ci sarà solo musica, ma anche birra artigianale, street food e drink. Per chi poi non ha intenzione di tornare a casa e vuole passare un fine settimana tra le bellissime spiagge del Sulcis c’è la possibilità di piazzare la tenda liberamente nella prima spiaggia di Porto Botte.

 
Copyright © 2018 YouTG.NET. Tutti i diritti riservati.