Culture

A Neoneli torna Licanìas: festival di parole, arti e paesaggi

 

 

NEONELI. Ritorna Licanìas, festival di parole, arti e paesaggi nato nel piccolo e suggestivo paese del Barigadu, Neoneli. Quattro giornate fitte di incontri e presentazioni letterarie, mostre, concerti e altro ancora che si terrà dal 6 al 9 giugno. Per questa edizione la manifestazione vedrà l'esordio del “Premio Licanìas”, un concorso letterario con in palio una vincita in denaro alla migliore opera narrativa inedita di autori nati o residenti in Sardegna. Sarà possibile caricare il racconto sul sito www.licanìas.it entro il 20 maggio.

“Mutazioni” sarà il tema portante di questa edizione che intende approfondire una serie di argomenti sempre riconducibili al cambiamento: fisico, sociale, economico, politico, artistico, musicale e della comunicazione. Gli oltre quaranta ospiti tra scrittori e musicisti incarnano il tema scelto, come Massimo Zamboni, musicista e fondatore dei CCCP prima e CSI poi, che presenterà il suo libro “Nessuna voce dentro” scritto in occasione del trentennale della caduta del Muro di Berlino. Un’estate a Berlino Ovest” e Giuseppe Culicchia che parlerà del suo nuovo romanzo sempre di ambientazione berlinese “Il cuore e la tenebra”.

Il festival propone anche riflessioni sulle conseguenze sociali e psicologiche della mancanza di un’occupazione nel dialogo tra l’antropologo Bachisio Bandinu e Maria Efisia Meloni coautrice con Nereide Rudas de “Il lavoro negato”. Si parlerà del cambiamento nella vita di un calciatore a carriera conclusa nel libro d’esordio del giornalista Matteo Cruccu, “Ex. Storie di uomini dopo il calcio”.

Ritorna anche il musicologo Jacopo Tomatis, questa volta come protagonista per presentare il suo saggio “Storia culturale della canzone italiana”. Altri incontri squisiti con Tiziano Scarpa e Aldo Nove, autori ormai considerati classici contemporanei. Ma anche Valeria Parrella, una delle voci femminili più importanti della letteratura italiana contemporanea e il narratore Roberto Cotroneo, lo sceneggiatore Emiliano Longobardi e il disegnatore Antonio Lucchi.

Ospiterà dei musicisti sardi come la cantante e compositrice Daniela Pes che in un dialogo tra il direttore artistico del festival Alessandro Marongiu rifletterà sul suo nuovo lavoro “La poesia scritta, la poesia cantata”, iniziativa nata dopo che la cantante ha scelto di adattare le Poesie di Don Gavino Pes alle sue canzoni. Tra i musicisti, altri ospiti sono i Lazybones Flame Kids che proporranno un set esclusivo per il festival, rivisitando il capolavoro di Nick Drake “Pink moon”.

L'iniziativa si è potuta realizzare grazie alla collaborazione tra la Regione, la Fondazione di Sardegna e l'Unione dei comuni del Barigadu. 

Copyright © 2018 YouTG.NET. Tutti i diritti riservati.