Giulia-Moi

BRUXELLES. I sardi non hanno più l'europarlamentare del Movimento 5 Stelle: Giulia Moi, eletta a Bruxelles dall'Isola nel 2014 - assieme a Renato Soru per il Pd e Salvatore Cicu per Forza Italia - si è autosospesa dal gruppo grillino. La notizia è passata sotto silenzio, finora, anche se la decisione di lasciare il M5S sarebbe maturata già un anno fa, quando l'eurodeputata sarda era stata rinviata a giudizio per un presunto caso di diffamazione nei confronti dei titolari dell'ente di formazione Ifold. A riportare alla ribalta la fuoriuscita della Moi dal gruppo grillino è stato il Corriere della Sera, in edicola oggi, in un articolo sulla tira e molla delle restituzioni degli stipendi da parte degli eletti del Movimento. 

Ma la decisione della Moi non ha nulla a che fare con gli scandali recenti. L'europarlamentare sarda - stando a quanto riportano alcuni suoi fedelissimi - si era autosospesa nel rispetto del codice etico. Solo che frizioni successive con rappresentanti del suo ex movimento hanno determinato la sua esclusione definitiva. Ora la Moi gioca da sola a Bruxelles. Anche se compare nella manifestazione di Italia a 5 Stelle dello scorso settembre.  Quindi c'è da chiedersi: sta restituendo  o no i mille euro al mese del suo stipendio previsti dall'autoregolamentazione grillina? Impossibile avere una risposta dall'interessata: chiude il telefono.