CAGLIARI. In apertura il caso Joao Pedro: il giocatore del Cagliari dovrà scontare solo sei mesi di squalifica. Lo ha deciso ieri sera il tribunale nazionale antidoping, dopo la richiesta della Procura di condannare il brasiliano a ben quattro anni di stop. Ma la sentenza ha confermato la buona fede del fantasista del Cagliari, che potrà tornare in campo già il 16 settembre. Poi la cronaca, con l'inchiesta della Direzione distrettuale antimafia di Cagliari, che ha indagato 52 persone in tutta l'Isola per un maxi traffico di cocaina e hashish: tra i responsabili anche studenti universitari insospettabili.

La politica regionale e nazionale, con l'attacco dell'ex assessore comunale Gianni Chessa ai suoi ex compagni sardisti e, in Italia, l'ok sul contratto di governo M5S e Lega. Poi un rapido sguardo alle previsioni meteo.