CAGLIARI. "Quegli accordi Zedda li aveva presi con il Psd'Az, non con quei tre mercenari che senza il Partito sardo d'Azione non sarebbero mai stati eletti". È un Gianni Chessa sereno e allo stesso tempo combattivo quello che - a distanza di quattro mesi dalla sua defenestrazione dalla giunta comunale - torna sulle vicende politiche degli ultimi giorni che vedono coinvolti i suoi ex compagni di partito Lelio Lai, Monia Matta e Franco Stara, protagonista ieri di una rissa sfiorata con il consigliere di #Cagliari16 Piergiorgio Massidda.

"Nessuno di loro mi ha mai mostrato solidarietà, si dicono tutti dispiaciuti e poi si prendono poltrone che non gli spettano, a cominciare dal Ctm" commenta l'ex assessore ai Lavori pubblici del Comune di Cagliari che poi lancia la provocazione al suo ex sindaco: "Perché non mette alla prova quei tre traditori negandogli gli incarichi che gli ha promesso?". L'intervista completa nel video.