schianto-scafa-moto

CAGLIARI. La solita, maledetta curva del ponte de Sa Scafa, all’ingresso di Cagliari. La moto, una potente Ducati Scrambler Cafè, che sbanda, con la giovane conducente, che perde il controllo finendo dritta contro il guard-rail. A quel punto il dramma: la gamba destra resta incastrata a bordo strada, mentre la ragazza finisce giù nella scarpata, con la moto che termina la sua corsa circa trenta metri più avanti. È la ricostruzione del drammatico incidente stradale avvenuto questa sera, poco prima delle 19, sulla statale 195 all’entrata di Cagliari. Protagonista Tania Cancedda, motociclista trentunenne di Villamassargia che, in seguito all’incidente, ha subito l’amputazione della gamba destra.

La ragazza è stata subito soccorsa da un’ambulanza del 118, intervenuta  sul posto insieme a tre squadre dei vigili del fuoco – che l’hanno recuperata dal dirupo, vicino al campo da calcio del Villaggio Pescatori – e agli agenti della polizia municipale di Cagliari, che hanno svolto i rilievi. Sull’asfalto i segni della traiettoria presa dalla moto: sono ancora in corso di accertamento le cause della perdita di controllo. La ragazza è stata trasportata in codice rosso al pronto soccorso dell’ospedale Marino, dove è arrivata cosciente e dove le è stata amputata la gamba destra. Le sue condizioni sono gravi, ma non sarebbe in pericolo di vita.