Alberto-Riccaboni

CAGLIARI.  L'immenso dolore non ha impedito un grande gesto di generosità: i familiari di Alberto Riccaboni hanno dato il via libera all'espianto degli organi del figlio di 20 anni che hanno appena perso. Il ragazzo, 20 anni, studente di ingegneria di Iglesias, è morto oggi al Brotzu a seguito delle ferite riportate nel terribile incidente di ieri mattina sulla Statale 126, tra Iglesias e Gonnesa. Le sue condizioni erano da subito apparse gravissime ai soccorritori. Inutile, purtroppo, il trasferimento dal Cto di Iglesias al reparto di Rianimazione del Brotzu di Cagliari. La morte cerebrale è stata dichiarata questa mattina. I genitori, spiegano dall'ospedale, "hanno acconsentito in un grande gesto di generosità all’espianto degli organi, per permettere di salvare altre vite".