CAGLIARI. “La Cassaro ha ragione ad avere rabbia e ad averla espressa”, “La scuola ha bisogno di persone così, che hanno memoria vicina di cosa è la storia che abbiamo alle spalle. Non solo non deve essere allontanata, ma nella scuola ci deve proprio stare”. Sono solo alcune dichiarazioni rilasciate da chi ha partecipato all’assemblea organizzata a Cagliari oggi per portare la solidarietà a Lavinia Flavia Cassaro, l’insegnante diventata "celebre (e sanzionata) per aver augurato la morte ai poliziotti durante una manifestazione antifascista a Torino il 22 febbraio scorso. Le colleghe di Cagliari si schierano con lei. Ecco le loro interviste.