CAGLIARI. Poteva essere una storia a lieto fine invece così non è stato per Walter Puddu, atleta disabile che nei giorni scorsi ha subito il furto della carrozzina, sottratta dalla sua auto parcheggiata in via Portoscalas. Stamattina Walter si è svegliato con una sorpresa: lo speciale mezzo, che gli aveva fatto vincere medaglie e numerosi titoli italiani, è tornato a casa. Solo in un secondo momento l’atleta si è tuttavia reso conto che la carrozzina era stata danneggiata in maniera irreparabile.

“Penso che non sia stata una bravata, questo è un gesto da ignoranti. Comunque sono contento che la mia vicenda abbia riscontrato così tanta indignazione che e tante persone si siano interessate al mio caso. Devo molto al mio quartiere perché si sono mobilitati tanto per aiutarmi”, aggiunge. Per aiutare Walter a comprare una nuova carrozzina sui social è nata la la pagina "Una bici per Walter Puddu".

CAGLIARI. Ore contate per i temporali in Sardegna. Dal weekend condizioni meteo in progressivo miglioramento con temperature in rialzo e possibili picchi fino a 25/26 gradi. Una stabilità che si rinforzerà la prossima settimana grazie a un promontorio dell'alta pressione africana che regalerà un assaggio d'estate e i primi 30°C sulla Sardegna.

CAGLIARI. "Con l'arrivo della bella stagione è possibile una ripresa degli sbarchi clandestini sulle nostre coste". Ad annunciarlo, dopo gli arrivi delle ultime ore tra Cala Cipolla e Sant'Antioco, il Capo reparto operativo della Guardia costiera di Cagliari Davide Barbagiovanni. "Da parte nostra il livello di attenzione resta alto: una nostra motovedetta pattuglia quotidianamente la costa sud dell'Isola per 10 ore al giorno - spiega Barbagiovanni - speriamo che quest'anno non si verifichi un nuovo exploit di questi flussi, che sembrano comunque più limitati rispetto agli anni precedenti".

Un trend crescente, quello degli sbarchi sulla rotta Sardegna-Algeria, che si pone in netta controtendenza con il dato nazionale. Secondo gli ultimi dati appena resi noti dal Viminale, dall'1 luglio 2017 a oggi si sono registrati sulle coste italiane soltanto 43.166 arrivi, ben 104.776 in meno rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Dall'inizio del 2018 i migranti sbarcati in Italia sono 7.551 contro i 36.728 dello stesso periodo di un anno prima, con una flessione del 79,4 per cento. Eritrei, tunisini, nigeriani e ivoriani i gruppi più numerosi. 1116 i minori non accompagnati, 12.586 gli stranieri riallocati, di cui oltre 5 mila in Germania.

centro-studi-autogestito-nuova-occupazione-Psicologia-4

CAGLIARI. Avevano occupato un vecchio spogliatoio del Cus negli impianti di Sa Duchessa: dopo un lungo braccio di ferro gli studenti avevano trovato l'accordo - o comunque le condizioni per un armistizio  - con l'Ateneo e la polisportiva universitaria. Ora gli studenti rilanciano e scatta una nuova occupazione, per la nascita del nuovo centro studi autogestito. Stavolta nella facoltà di Psicologia, al piano terra.

"Non ci hanno demoralizzato le pressioni del Cus, del rettorato, di coloro che erano stati mandati a farci desistere, in tutti i modi", annunciano, "Abbiamo occupato una volta e lo rifaremo ogni qual volta sentiremo la necessità di liberare altri spazi dall’incuria e dall’abbandono restituendoli agli studenti, ma c’è di più. Abbiamo un progetto, un grande progetto, quello di creare un centro studi del tutto autogestito, un luogo di produzione di nuovo sapere, slegato dagli interessi esterni alle facoltà, ma proprio degli studenti o studiosi, come noi, non legato a esigenze di mercato o allo sfruttamento". In quel luogo, nei propositi dei ragazzi,  ci sarà "un’aula studio, ci sarà una biblioteca, ci sarà un archivio, ma non è questo il cuore del progetto. Il cuore del progetto siamo noi e siete voi", dicono rivolti ai colleghi, "e il nostro metterci in gioco per costruire questo centro studi". 

Le interviste tra gli studenti durante l'occupazione al Cus

Carabinieri-ladro-cade-palazzo

CAGLIARI. Ha tentato di entrare in casa di un’anziana donna in viale Sant’Avendrace, a Cagliari, passando dalle finestre condominiali ma, mentre scavalcava il cornicione, ha perso l’equilibrio ed è caduto rovinosamente dal terzo piano. È in gravi condizioni un giovane cagliaritano di 22 anni che, intorno alle 3.30 di questa notte, avrebbe tentato di entrare in un appartamento abitato da una anziana, nel quartiere di Sant’Avendrace. Sul posto sono intervenuti i carabinieri del Radiomobile di Cagliari, diretti dal tenente Stefano Martorana, che hanno subito chiamato un’ambulanza del 118 per soccorrere il ventiduenne,  accompagnato al pronto soccorso del Santissima Trinità, dove è stato ricoverato con gravi lesioni.