Ugo-Cappellacci-microfono

CAGLIARI. “L’allarme lanciato dal sindacato autonomo di polizia deve essere ascoltato, la questione sicurezza è reale anche nella nostra isola, come nel resto d’Italia”. Lo ha dichiarato Ugo Cappellacci, candidato alla Camera dei Deputati con Forza Italia, intervenendo sui dati diffusi da Luga Agati, rappresentante del sindacato autonomo di polizia. “Occorrono più agenti nelle strade, servono organici adeguati anche alle problematiche nate dalle scellerate politiche sull’immigrazione del centro-sinistra. Non si può continuare a nascondere la testa sotto la sabbia: se le nostre città fino a qualche anno fa erano tranquille ed erano luoghi in cui si può girare tranquillamente anche la notte, non devono perdere questa caratteristica. Noi abbiamo le idee chiare", prosegue Cappellacci, "nel nostro programma c’è la tutela della dignità delle Forze dell’Ordine e delle Forze Armate con stipendi dignitosi, dotazioni adeguate di personale, mezzi e tecnologie adeguati al contrasto del crimine e del terrorismo. Abbiamo previsto anche l’inasprimento delle pene per violenza contro un pubblico ufficiale, che è un aspetto attuale anche alla luce dei recenti fatti riferiti dalle cronache nazionali. Vogliamo riportare i vigili e i carabinieri di quartiere nelle vie e nelle piazze delle città. Occorre andare oltre il fallimento della sinistra e l’ambiguità dei cinquestelle su un tema che non può essere eluso: più sicurezza – ha concluso Cappellacci- significa più liberta per i cittadini”.