pusher-de-iaco

BRINDISI. Non ce l'aveva scritto in fronte, ma sulla maglietta: "Pusher", bianco su sfondo rosso. Spacciatore. E lo era veramente. I carabinieri di Brindisi hanno deciso di fermare Marco de Iaco, 33 anni, mentre viaggiava a bordo della sua Alfa 147. Subito sono stati attirati da due elementi. Il primo: la scritta sulla maglietta. Il secondo, ben più evidente: il forte odore di hashish che proveniva dall'interno dell'abitacolo. Così è scattata la perquisizione: nell'auto sono stati trovati hashish e marijuana per circa mezzo chilo, più un bilancino di precisione.