Sarkozy

PARIGI. Presunti finanziamenti illeciti dalla Libia durante la campagna elettorale del 2007. Su questo dovrà rispondere l'ex presidente francese Nicolas Sarkozy, in stato di fermo da questa mattina da parte della polizia di Nanterre.  È la prima volta che l'ex numero uno  dell'Eliseo viene interrogato su queste accuse, dopo l'apertura dell'inchiesta nel 2013. Il fermo potrebbe durare 48 ore, rivela Le Monde, trascorse le quali Sarkozy potrebbe doversi presentare davanti ai magistrati per l'incriminazione.